Venna tolar magetlon

Venna tolar magetlon

Messaggioda Berto » lun mar 30, 2015 11:08 am

Venna tolar magetlon
viewtopic.php?f=89&t=143

venna tolar magetlon eiscrision de Gurina Gt. 3


Magetlon

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... on-616.jpg

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... 0/1363.jpg

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... 0/1372.jpg


lè on moto kel dovaria partegner a sta gran fameja de voxi:

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... os-212.jpg

http://it.wikipedia.org/wiki/Magistratura
http://it.wikipedia.org/wiki/Magia
http://it.wikipedia.org/wiki/Discussion ... ciclopedia

I termini magia e mago hanno la stessa origine e radice dei termini magistrato, maestro, mister, magno, major, maggiore = grande, potente, ... = celtico magalos maglos (principe) e magi(o) grande, A.i. mah-, mahat-, arm. mec, gotico mikilis, ittita mekkis, greco megas, sumero mah, semitico accadico mahdu (madis, mahdis tutti grande, potente; e osco mais e maimas (maximae), umbro mestru (maggiore); medio babilonese ma'dis (molto), accadico ma'du, madu, sumero mah (molto); etrusco macstrev(a) (titolo di una magistratura), umbro mestru, accadico magsaru (pieno potere, potere supremo). Alberto Pento

http://e-spacio.uned.es/fez/eserv.php?p ... umento.pdf
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Venna tolar magetlon

Messaggioda Berto » lun mar 30, 2015 7:11 pm

Magi

Magi

http://it.wikipedia.org/wiki/Magi_%28Bibbia%29
Nella tradizione cristiana i magi (singolare magio) sono alcuni astronomi e sacerdoti zoroastriani che, secondo il Vangelo di Matteo (2,1-12), seguendo "il suo astro" giunsero da Oriente a Gerusalemme per adorare il bambino Gesù, il "re dei Giudei" che era nato.

http://it.wikipedia.org/wiki/Magi_%28zoroastrismo%29
I magi (singolare magio o mago, dal latino magus, dal greco µάγος; dal persiano maguš e proto-curdo mâgî) sono stati un'antica casta sacerdotale ereditaria della religione zoroastriana.
Secondo Erodoto (I, 101), che elenca i nomi delle sei tribù o caste dei Medi, i magi erano una casta ereditaria di sacerdoti. Essi furono molto influenti nella società meda fino all'unificazione degli imperi Medo e Persiano nel 550 a.C., dopo la quale il loro potere fu ridimensionato da Ciro il Grande e da suo figlio Cambise II. I magi si rivoltarono contro Cambise e sostennero un rivale pretendente al trono, uno dei loro, che prese il nome di Smerdi. Smerdi e le sue forze vennero sconfitti dai Persiani sotto Dario I. I magi continuarono a esistere nella Persia unificata, ma da allora la loro influenza rimase limitata, e fu solo con l'avvento dell'Era Sasanide (226-650) che poterono riacquistare l'antica importanza.
Il Libro di Geremia (Geremia 39:3 e Geremia 39:13) indica con il titolo rab mag (maestro magio/magus/מָג) il capo dei magi, Nergal Sharezar (la Septuaginta, la Vulgata e la Bibbia di Re Giacomo lo traslitterano come Rabmag e ne fanno un personaggio a sé).
In Erodoto magos si riferisce alla casta sacerdotale e tribù dei Medi (1.101) e dice che sono abili a interpretare i sogni (7.37), ma in seguito il termine può essere usato nella cultura greca per indicare ogni incantatore o mago, ma anche ciarlatani e medicastri, specialmente da filosofi come Eraclito che avevano un atteggiamento scettico riguardo all'arte dell'incantatore, e nella letteratura comica (Lucio o l'asino di Luciano di Samosata). In epoca ellenistica magos iniziò ad essere usato come aggettivo relativo alla magia, come nell'espressione magas techne "ars magica" (usata per esempio da Filostrato).
Essi sono anche nominati da Giordano Bruno nel "De Magia" ove sono definiti come sapienti.
La radice proto-indoeuropea *magh- sembra abbia espresso il potere o l'abilità, e ha prodotto in greco attico mekhos (cfr. meccanica) e in germanico magan (inglese may), magts (inglese might).
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Venna tolar magetlon

Messaggioda Berto » mar mar 31, 2015 7:41 pm

Tolar
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Venna tolar magetlon

Messaggioda Berto » mar mar 31, 2015 7:41 pm

Venna
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Venna tolar magetlon

Messaggioda Berto » mar mar 31, 2015 7:41 pm

Ke ghe sipia on ligo ??? co
Metlon

La pì vecia eiscrision ente ła łengoa venetega

viewtopic.php?f=88&t=168

El mestolo co eiscrision:

*Este 120, copa de bronxo dal 'Scolo di Lozo' sora na scudeła/cópa/kantharos/mestolo de bronxo
(la dovaria esar la iscrision pì vecia)

-alkomnometlonsikosenogenesvilkenishorviontedonasan
alkomno metlon sikos enogenes vilkenis horvionte donasan

alkomno metlon sikos enogenes vilkenis horvionte donasan
http://picasaweb.google.it/pilpotis/Alk ... ePreromana

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... /alkom.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm


Torna a Moti altro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron