Seelboi, teuters

Seelboi, teuters

Messaggioda Berto » dom dic 08, 2013 9:47 am

Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 37233
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Seelboi, teuters

Messaggioda Berto » gio mar 10, 2016 12:03 pm

(Bl 1- iscrizione trovata a Canevoi de Cadoła, poi persa)


-enonionteiappioisselboisselboiandeticobosecupetaris
enoni ontei appioi sselboi sselboi andeticobos ecupetaris





Da I Veneti Antichi de Fogolari e Prosdocimi (da le paxene sol lesego venetego)
Immagine

sselboisselboi è così prossimo al germanico
(cfr. antico alto tedesco der selbselbo), che è sospetto di imprestito.
*s(w)e- come ‘autoidentità’ è però vitale nella derivazione anche in latino, come continuazione di vitalità indeuropea, cfr. se, suus, sodalis (suodalis nell'iscriz. da Satricum cfr. SE XLVII) etc.
La reduplicazione che rende impressionante il confronto col germanico non è della forma, ma della struttura cfr. latino sese, greco (dorico) αὐταυτο- (si noterà che il raddoppiamento avviene per esprimere l’appartenenza in forma al genitivo: v. Liddell-Scott s.v.); etc.


Confrontare con help e self
Immagine
https://www.filarveneto.eu/wp-content/u ... 3x1024.jpg


Self
Vocabolario on line
https://www.treccani.it/vocabolario/self/

self ‹sèlf› pron. e agg., ingl. [dal germ. *sëlba-, affine al ted. selbst, «stesso»]. – Parola che significa «stesso», oggi usata in ingl. solo in composizione, sia come secondo elemento (per es. myself, yourself «me stesso, te stesso»), sia come primo elemento di locuzioni composte note anche nell’uso internazionale, di cui alcune sono registrate qui di seguito, nelle quali equivale all’ital. auto- (per es. self-control «autocontrollo»). Il termine è talora usato anche in psicanalisi come sinon. di ego, e in sociologia, con sign. affine ma più specifico, per indicare l’io in quanto influenzato dal modo in cui ci si immagina di apparire agli altri, dalla percezione del loro giudizio e dagli effetti (positivi o negativi) che ci derivano di tale percezione.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 37233
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Seelboi, teuters

Messaggioda Berto » sab gen 01, 2022 9:10 am

Ekupetaris, eppetaris
http://www.filarveneto.eu/forum/viewtop ... =89&t=2132


andeticobos confrontare con andetiaioi, andetioi

(*Pa 28)
-voltigen(.)iandetiaioiekupetarisfremaistoi(..)evoltigeneioi
voltigen(e)i andetiaioi ekupetaris fremaistoi-(kv)e voltigeneioi

(*Pa 26, catà sora on sàso)
-vhuχiio.i.ϑivaliio.i.a.n.teϑiio.i vku.e.kupetari.s.e.ϑo
fugioi tivalioi andetioi {vku} ekupetaris ego
Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... 200075.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 37233
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm


Torna a Moti venetego-xermani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron