Teuters, teuta, touta, totam, touto, toutatis, tuath

Teuters, teuta, touta, totam, touto, toutatis, tuath

Messaggioda Berto » dom dic 08, 2013 9:48 am

Teuters, teuta, touta, totam, touto, toutatis, tuath, teutoni, tote, tutore (???), ...
http://www.filarveneto.eu/forum/viewtop ... f=87&t=140
https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... FXREE/edit

Immagine


teuters

Pa 14 (çipo/cippo/asta parałełepipeda)
A) .e.n.to.l.lo.u.ki / te.r.mo.n .........B) [-]etiio.s. / te.u.te.r.s
A) entollouki termon B) [-]edios teuters

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... monons.jpg

Lessico venetico, da Lingua Venetica di Prosdocimi e Fogolari, da p 411

6. LA POSIZIONE DEL VENETICO
6.1. IL LESSICO

Si offre qui solo una scelta, in quanto pertinente alla classificazione o comunque caratterizzante;
questo schizzo presuppone la trattazione sotto le singole iscrizioni, cui si rimanda.
Si organizza la materia in modo latamente concettuale (campi semantici per paradigma o solidarietà sintagmatica) c/o categorie (verbo, etc.).

...

*teuta: «Le nom *teutà- du «peuple» en tant qu’unité politique a una aire englobant le messapien, l'osco-ombrien, le vénète (163, etc.), le gaulois, le celtibère, le brittonique, le gaélique, le germanique et le baltique, mais ne comprenant pas le latin» (Lejeune 1974 ‘Manuel’).

Anche qui l’importante non è la conservazione lessicale ma la configurazione semantico-istituzionale (sul concetto Prosdocimi 1978 ‘Lessico’) e il sistema in cui entra.
Come semantica istituzionale è il nome della comunità che agisce quale persona giuridica (soggetto di un verbo votivo: Ca 13), in nome di cui si agisce (u teuta [ : Ca 24), e arriva a coprire il concetto politico (in senso stretto e non generico) di ‘pubblico’, come è supposto dal denominale teuters ‘publice statuerunt’ (Pa 14, § 2.2.4) e dall'abbreviazione te(utike?) `publice’ apposta a cippi terminali (inediti da Oderzo: v. ad *Pa 14 cit.); teuta forma nell’Italia antica un microsistema tipico (Prosdocimi 1978 ‘Lessico’ cit., da correggere per un presunto valore ‘nomen’ secondo Prosdocimi 1982 ‘Safini’).
...

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... htotus.jpg

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... uta294.jpg


Toponomastega de confin Term- Tren-
http://www.centrostudilaruna.it/forum/v ... ?f=8&t=876

Teuta
http://it.wikipedia.org/wiki/Teuta

Túatha Dé Danann
http://it.wikipedia.org/wiki/T%C3%BAatha_D%C3%A9_Danann
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30887
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Teuters, teuta, touta, totam, touto, toutatis, tuath

Messaggioda Berto » mar lug 28, 2015 9:34 pm

Cfr. co

Toutatis
https://it.wikipedia.org/wiki/Toutatis
Toutatis o Teutates era nella mitologia celtica il dio della guerra, della fertilità e della ricchezza. Il suo nome significa "padre della tribù", dal touta celtico che significa "tribù" o "gente".

https://fr.wikipedia.org/wiki/Teutat%C3%A8s

Dans la mythologie celtique, Teutatès est un dieu gaulois que l’on connaît par l’épopée La Pharsale de Lucain, un récit de la guerre civile qui opposa Jules César et Pompée ; il est mentionné avec Ésus et Taranis.
La forme Teutatès est d'ailleurs un barbarisme venu d'une mauvaise lecture des caractères grecs utilisés par les Gaulois. Le êta grec "η" était lu en grec comme en gaulois /e:/, un é long donc et pas un "ê" jusqu'au IIe siècle av. J.-C. inclus. Αinsi le nom de la déesse Bélissama s'écrivait-il "Βηλισαμα". Lors du Ier siècle ap. J.-C. le êta était passé à i "η ημέρα" = le jour et "αι Αθίναι" = Αthènes passèrent de la prononciation /é éméra/ et / ay aθίnay / aux prononciations /i iméra/ et /è aθίnè/ toujours actuelles (en dehors de l'article du nom de la ville qui a changé). Entre les deux périodes il y a eu un flottement dans l'utilisation des lettres grecques. Teutatis /tewtàtis/ qui a été mal lu par un hellénisant ne connaissant que la prononciation érasmienne du grec.

Ce dieu est aussi connu par des inscriptions sous la forme « Totatus » retrouvées au sanctuaire de Beauclair, à Voingt (Puy-de-Dôme), en territoire arverne. Teutatès est une forme archaïque ou une variante de Toutatis, il provient de toutā qui a évolué en t'e'utā et tōtā. Connu notamment à l'époque contemporaine par le biais de la bande-dessinée Astérix, où il est régulièrement évoqué par l'exclamation « Par Toutatis ! ».

Le sens est « père de la tribu, de la nation » dans la mesure ou "toutatis" puis "teutatis" est un adjectif dans la formule complète qui est "Teutatis ater" = le père du Peuple, c’est à dire de tous les Gaulois.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30887
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Teuters, teuta, touta, totam, touto, toutatis, tuath

Messaggioda Berto » gio mar 10, 2016 12:03 pm

Cfr. co toto

Doto, toto, donom, donasto
viewtopic.php?f=85&t=138

https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... lfbDA/edit

Immagine


Cfr. co: ToT

anełi d'arxento

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... t_ring.jpg


17 Luglio 2007 ARCHEOLOGIA

http://www.antikitera.net/news.asp?ID=1591

Collegamento mancante agli dei degli antichi Celti
Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... 04/tot.jpg

Una nuova scoperta che potrebbe cambiare al modo in cui pensiamo all'Inghilterra Romana, offre agli archeologi il collegamento mancante all'antica divinità assetata di sangue dei guerrieri celti.

Per anni, gli appassionati di metal detector nel Lincolnshire avevano trovato anelli da dito risalenti all'era romana, con l'iscrizione delle misteriose lettere TOT.

Il significato delle tre lettere era stato a lungo dibattuto. Gli esperti di storia romana avevano sospettato per un certo tempo che TOT fosse un'abbreviazione erronea per la divinità celtica Toutates; così hanno deciso di capire di più ed hanno trovato 44 esemplari degli anelli di TOT, quasi tutti dal Lincolnshire e databili dal II al III secolo d.C., il periodo dell'occupazione romana dell'Inghilterra.

L'ultima scoperta, ad opera dell'appassionato di metal detector Greg Dyer a Battlesden, Bedfordshire, aveva un'iscrizione estesa in cui si legge DEO TOTAT, deo dal latino per Dio, mostrando dunque che TOT deve, nei fatti, essere stato un'antica divinità. L'iscrizione completa si potrebbe tradurre approssimativamente come "Al dio Totatis, usate questo e siate felici".

Sul lato dell'anello si legge "FELIX" o felicità. photo of the side of a ring with the word 'felix' crudely inscribed on it

Toutates era una delle principali divinità del periodo celtico, anche se poco ci è noto al riguardo. Vi sono due fonti principali che menzionano Toutates � la prima è il poeta romano Lucano, che scrisse tra il 39 ed il 65 d.C. e si riferisce a lui come al "temibile Toutates".

Un documento del IX secolo descrive i suoi adoratori che gli offrivano sacrifici umani. Il documento prosegue spiegando come i seguaci avrebbero ucciso le loro offerte rituali spingendoli con la testa in un recipiente colmo di liquido, fino a farli affogare.

Nonostante anelli con nomi di divinità romane fossero già stati trovati in Inghilterra in passato, questa è la prima volta che viene identificato un anello recante il nome di un dio locale.

La scoperta è significativa anche per comprendere la vita dei britannici al tempo dell´occupazione romana � potrebbe indicare, infatti, che vi fosse simpatia per le divinità locali da parte dell'esercito romano, o che forse vi era un risorgere di pratiche tribali in questo periodo. Certo aiuta ad indicare Toutates come una divinità chiave delle comunità tribali della Britannia dell´epoca romana.

Il culto di Toutates si ritiene essersi estinto con l´invasione Sassone del V secolo e l'introduzione del Cristianesimo, anche se il nome può suonare familiare ad alcuni lettori, per via del fumetto di Asterix il Gallo.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30887
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Teuters, teuta, touta, totam, touto, toutatis, tuath

Messaggioda Berto » lun giu 06, 2016 12:51 pm

Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30887
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Teuters, teuta, touta, totam, touto, toutatis, tuath

Messaggioda Berto » mar giu 07, 2016 2:23 pm

Teuta/touta, trabs/treb/tribus, opida, vico/vigo, pago/pagus, viła, çità, muniçipo, mansio, paexe, viła, viłàjo, dorf, borgo, maxo/maniero, corte, comun
viewtopic.php?f=172&t=990
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30887
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm


Torna a Moti venetego-xermani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron