Ego fontei ersinioi vineti karis vivoi olialekve murtuvoi...

Ego fontei ersinioi vineti karis vivoi olialekve murtuvoi...

Messaggioda Berto » dom dic 08, 2013 10:29 am

Ego fontei ersinioi vineti karis vivoi olialekve murtuvoi...
viewtopic.php?f=85&t=158


Iscrision *Este 122

-egofonteiersinioivinetikarisvivoiolialekvemurtuvoiatisteit
ego fontei ersinioi vineti karis vivoi olialekve murtuvoi atisteit



Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... 04/306.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Ego fontei ersinioi vineti karis vivoi olialekve murtuvo

Messaggioda Berto » sab mag 02, 2015 10:31 pm

Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Ego fontei ersinioi vineti karis vivoi olialekve murtuvo

Messaggioda Berto » gio mar 09, 2017 9:02 pm

murtuvoi
(sta voxe la xe pì rente a coele de ara veneto-talego-latina)

Lessico venetico, da Lingua Venetica di Prosdocimi e Fogolari, da p 411

Immagine

6. LA POSIZIONE DEL VENETICO
6.1. IL LESSICO

murtuvoi (dativo, *Es 122) vocalizza come in latino mortuos e contro lo slavo mrŭtvŭ, ciò indica un -or-originario per l’effetto Sievers, riscontrabile solo nel tipo sscr. martah ‘mortale, uomo’ e greco μόρτος ¥νρωτος νητός qui alternante col tipo mṛto- di βρότος: evidentemente se c’era una distribuzione di valori tra *mṛt- ‘morto’ e *mort- ‘mortale’, questa è stata obliterata per incroci. In ogni caso venetico murtuvoi in quanto correlato con vivoi indica un valore ‘morto’ e non ‘mortale, uomo’, quindi con tassonomia e forme prossime o identiche al latino.



Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... usa218.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Ego fontei ersinioi vineti karis vivoi olialekve murtuvo

Messaggioda Berto » gio mar 09, 2017 9:02 pm

Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Ego fontei ersinioi vineti karis vivoi olialekve murtuvo

Messaggioda Berto » gio mar 09, 2017 9:02 pm

ersinioi

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... 164165.jpg


Hercuniates/Ercuniati
http://en.wikipedia.org/wiki/Hercuniates
http://it.wikipedia.org/wiki/Pannonia (???)

http://www.treccani.it/enciclopedia/selva-ercinia
(lat. Hercynia silva) Nome di origine celtica attribuito dai Romani alla catena di monti situata a E del Reno e a N dell’alto Danubio (in corrispondenza pressappoco della Turingia e degli Erzgebirge). Comprendeva il saltus Teutoburgiensis, dove fu sconfitto Varo nel 9 d.C.
http://www.skuolasprint.it/versione-ces ... cinia.html

La selva Ercinia
Autore: Cesare libro BREVE ITER


Herciniae silvae, quae supra demonstrata est, latitudo novem dierum iter patet; non enim aliter finiri potest, necque Germani mensuras itinerum noverunt. Oritur ab Helvetiorum et Nemetum et Rauracorum finibus rectaque fluminis Danuvii regione pertinet ad fines Dacorum et Anartium: hinc se flectit sinistrorsus diversis ab flumine regionibus multarumque gentium fines propter magnitudinem attingit; necque quisquam est huius Germaniae, qui se aut adisse ad initium eius silvae dicat, cum dierum iter sexagintaprocesserit, aut ex quo loco oriatur acceperit, multaque in ea ferarum genera nasci constat, quae reliquis in locis visa non sint. est bos cervi figura, cuius a media fronte inter aures unum cornu exsisti excelsius magisque directum his, quae nobis nota sunt, cornibus;ab eius summo sicut palmae ramique late diffunduntur. eadem est feminae marisque natura, eadem forma magnitudoque cornuum.


traduzione

La selva Ercinia, sopra menzionata, si estende per una larghezza equivalente a nove giorni di marcia per chi viaggi libero da impedimenti: non ? possibile, infatti, determinare in altro modo le sue dimensioni, perchè i Germani non conoscono le misure itinerarie. Ha inizio nei territori degli Elvezi, dei Nemeti e dei Rauraci e, in parallelo con il corso del Danubio, raggiunge il paese dei Daci e degli Anarti; da qui, piega a sinistra, in regioni lontane dal fiume e, nella sua vastità, tocca le terre di molti popoli. Non c'è nessuno, in questa zona della Germania, che possa affermare di aver raggiunto l'inizio della selva, benchè si sia spinto in avanti per sessanta giorni di cammino, o che abbia sentito dire dove ha principio. Vi nascono, a quanto consta, molte specie di animali mai visti altrove: di essi descriveremo i più strani e singolari e più degni, a nostro parere, di menzione. C'è un bue, dalla forma di cervo, che in mezzo alla fronte, tra le orecchie, ha un corno unico, più alto e più dritto di quelli a noi noti: sulla sommità, il corno si divide in ampie diramazioni. Uguale è l'aspetto della femmina e del maschio, con corna di identica forma e grandezza.

???


Cfr. col nome Ersinio

http://www.varesenews.it/sguardi-quotid ... inio-rossi


Cfr. col nome Arsenio

https://it.wikipedia.org/wiki/Arsenio
Deriva dal nome greco Ἀρσένιος (Arsenios), basato su ἄρσεν (arsen), "virile". Ha quindi significato analogo ai nomi Andrea e Mascula.





Cfr. co łi cognomi

ARSENI ARSINIE ARSENIO

http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... ani/ARSENI

http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... ni/ARSENIE

http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... ni/ARSENIO
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Ego fontei ersinioi vineti karis vivoi olialekve murtuvo

Messaggioda Berto » gio mar 09, 2017 9:14 pm

Olialekve

Lessico venetico, da Lingua Venetica di Prosdocimi e Fogolari, da p 411
Immagine

6. LA POSIZIONE DEL VENETICO
6.1. IL LESSICO

-kve: coordinante enclitico e avverbializzante (v. olialekve in *Es 122) con la dimorfia anche del latino (-que, utrimque).
olialekve: oli- di latino olim, got. aljaleikos, etc.; avverbio in -ē + -kve avverbializzante, coesistente con -kve coordinante enclitico (coesistenza sincronica di sviluppo diacronico già i.e., cfr. Gonda, etc.; per oliale v. ora Bader 1985 in “BLS” pp. 66-67).
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm


Torna a Moti venetego-veneti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron