I e E

I e E

Messaggioda Berto » sab feb 01, 2014 2:50 pm

Caxi:

lingoa/lingua e lengoa/lengua

in e en: (intro e entro) - vago en volta o vago in volta

indir o endir el referendo

Dio e Dèo (venetego Deivos)

dito e deto (detto)

dito e deo (deo deołin, coesto el va par vin, coesto el va par acoa, coesto el fa ła fougàsa e coesto el ła magna tuta ahh!)
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 37392
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: I e E

Messaggioda Berto » sab feb 01, 2014 3:25 pm

Caxi del Venetego

Entro, drentro, rento, intro, entel, intel, entol (etimołoja)
viewtopic.php?f=44&t=285&p=848#p848
viewtopic.php?f=85&t=286

Pa 14 (çipo/çepo/cippo/asta paralelopipeda)

A) . e.n.to.l.lo.u.ki / te.r.mo.n .........B) [-]etiio.s. / te.u.te.r.s
A) entollouki termon B) [-]edios teuters

Dixen ke łe raixe de sti moti łe xe asè lonse e co łe voxi latine a se gà na corispondensa ma no na derivansa;
corispondense łe ghè anca co łe vecie lenghe de l’area tałega difarenti dal latin e co l’ara çeltega:

Immagine

3.1.4. Preposizioni e avverbi PIE: casi notevoli


È probabile che nel periodo più antico, isolante, di Homo loquens Ia, la forma e la funzione dei termini grammaticali si distinguessero appena da quella di nomi, verbi e aggettivi semanticamente vicini al significato relazionale dei termini grammaticali.
Per questo, è utile rilevare i casi in cui i termini grammaticali PIE lasciano ancora intravedere rapporti con la semantica nominale e verbale.

In alcuni casi il significato pieno della preposizione è stato ipotizzato dagli specialisti: per esempio negli avverbi locativi *uper «sopra» e *iner «dentro», *anter «anteriore» è stato visto un composto di *up, *in e *ant + *er col significato di «terra», deducibile da greco érā, tedesco Erde, inglese earth. veneto tera, ecc.
Nei casi che seguono il rapporto è ancora trasparente.

(I) Un primo esempio potrebbe essere quello della preposizione *en, con la quale torniamo nell'ambito della lessicalizzazione dei rapporti elementari di Homo loquens con lo spazio.

In IE la preposizione è attestata in quasi tutta l'area, e viene ricostruita nelle forme *eṇ, *ṇ- *eni- *n(e)i- ecc. (P. 311).
La troviamo in antico indiano ni já- «in-nato», avestico ni-zgnta- «in-genuus», armeno i, greco en, éni, ení, latino in, osco umbro en, albanese inj «fino a», antico irlandese in-, cornico e bretone en, gallico en-, gotico in, antico alto tedesco, anglosassone in, antico islandese i, lettone ie-, antico prussiano en, antico slavo on-; nella forma *ni-*nei- ha il significato di «giù, in basso, sotto»: antico indiano , avestico , armeno ni-, celtico *né; dal comparativo *nitero- antico alto tedesco nidar, antico islandese niðr, antico sassone nithana «sotto», ecc., antico slavo nizъ.

Anche gli altri significati che questa preposizione assume nella sua forma *enter, * ṇter, *entero-, rientrano nella sfera delle relazioni spaziali essenziali, come per esempio «fra» attestato quasi ovunque: antico indiano antàr, avestico antarə, albanese nder, latino inter, intrō, intrā, osco anter, antico irlandese eter, etir, etar, bretone entre, gallico inter, cornico ynter, antico alto tedesco untar.

Immagine
http://img28.imageshack.us/img28/5070/24ezujo.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 37392
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: I e E

Messaggioda Berto » sab feb 01, 2014 3:50 pm

El caxo de ła voxe venetega deivos


Eiscrision Vi 2

.o.s..t..s. katus.ia.i.io.s. t2ona.s.to. a.tra.e..s. te.r.mon.io.s t2e.i.vo.s.
Osts Katusiaios donasto atraes termonios deivos

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... 210028.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 37392
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: I e E

Messaggioda Berto » sab feb 01, 2014 3:53 pm

« Albero» e «onda» o evoluzione genetica e diffusione geografica nel mutamento linguistico

https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... Iwcjg/edit

Immagine
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 37392
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm


Torna a Robe o coestion de ła nostra łengoa veneta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron