Lupia, Lupari, Lupatoto, Lupatia, Luppia

Lupia, Lupari, Lupatoto, Lupatia, Luppia

Messaggioda Berto » dom dic 08, 2013 5:40 am

Lupia, Canpagna Lupia, Luppia, Lupari, Lupatoto, Lupara, Lupatia
viewtopic.php?f=45&t=114

https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... NNX28/edit
Immagine

Porta Lupia, Lupia, Luppia, Lupari, Lobia, Lupatoto, Lupatia, ...
https://picasaweb.google.com/pilpotis/P ... otoLupatia
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30660
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Lupia, Lupari, Lupatoto, Lupatia

Messaggioda Berto » mar giu 10, 2014 10:52 am

Lupia

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... Lupia1.jpg


Lupatoto
Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... Lupari.jpg


Porta Lupia

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... golino.jpg

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... -Lupia.jpg

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... upia-1.jpg

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... -xvare.jpg


Lupia e Lubeka
Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... Lubeka.jpg

Ke ensemenii a łigar sta voxe co el lupo o łovo, cogna esar tarà par łigar anseme sta robe e catarv fora ste asourde paretimołoje:

San Giovanni Lupatoto:
http://it.wikipedia.org/wiki/San_Giovanni_Lupatoto
L'origine del nome è alquanto incerta ed esistono diverse ipotesi.
Mentre San Giovanni fu aggiunto in seguito all'istituzione della parrocchia, il termine Lupatoto potrebbe derivare da:
Lupum totum, originario nome latino di un accampamento romano durante l'occupazione dei territori lungo il tracciato della Via Claudia Augusta Padana, II Secolo a.C.
Lupi ad totum, lupi dappertutto: anche in questo caso potrebbe risalire alla presenza di boschi selvatici infestati da lupi.
Lucus totus, tutto bosco: nei primi secoli del medioevo il territorio limitrofo era selvatico e quindi sarebbero state presenti moltissime aree boschive.
Lupia, un comune tipo di erba.

Campagna Lupia:
http://www.comune.campagnalupia.ve.it/p ... dpagina=11
Cenni Storici
Il territorio del comune di Campagna Lupia, situato nella parte centro meridionale della provincia di Venezia, è costituito da due parti morfologicamente distinte: ad Ovest la parte abitata, costituita da terreni di origine alluvionale, ad Est le valli della laguna di Venezia.
La storia di Campagna Lupia è legata a questa particolare morfologia determinata dal depositarsi delle alluvioni del Brenta che, dividendosi in numerosi rami, sfociava nella laguna.
Numerose sono le tracce che testimoniano di una antica presenza umana. Accanto alle numerose tracce di insediamenti paleoveneti, in particolare bronzetti votivi, il reperto più interessante è costituito da una barca neolitica trovata a Lova nel 1893 ed esposta al Museo Archeologico di Venezia.
I Veneti che abitarono queste terre, con arginature di fiumi e canalizzazioni, iniziarono l'opera di assestamento idrico e diedero vita ad alcuni villaggi legati a Padova. Questi villaggi di contadini e pescatori si svilupparono in epoca romana e particolarmente durante l'Impero, come testimoniano numerosi ritrovamenti in varie località dovuti alle ricerche archeologiche fatte alla fine del secolo scorso.
Anche la toponomastica rivela un'origine romana: LUGO (Lucus), LOVA (Lupa), Campagna.
Questo territorio era traversato dalla via POPPILIA ed era sede, come la Saccisica, di cui faceva parte, di una colonia romana. Sul decumano dell'argo centuriato sorgeva Lova, che divenne sede di una Pieve antichissima, quasi certamente anteriore all'invasione del Longobardi (568).
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30660
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Lupia, Lupari, Lupatoto, Lupatia e Lecce (Lupia)

Messaggioda Berto » sab nov 22, 2014 9:22 am

Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30660
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Lupia, Lupari, Lupatoto, Lupatia, Luppia

Messaggioda Berto » sab nov 28, 2015 7:20 pm

Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30660
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Lupia, Lupari, Lupatoto, Lupatia, Luppia

Messaggioda Berto » sab nov 28, 2015 7:26 pm

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... upiari.jpg

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... pari_2.jpg


Cfr. co:

Immagine

1. illuvies, ei, f.,
1 terreno pantanoso, CURT.; acqua stagnante: placida illuvies, un calmo ristagno d'acqua, TAC. Ann. 12, 51, 4 (lez. inc.);
2 inondazione, alluvione, IUST.
[in-1 + lavo + -ies].

2. illuvies, ei, f.,
sordidezza, sozzura, sudiciume: immunda illuvies, ripugnante sporcizia, TER.; morbo illuvieque peresa vellera, velli corrosi dalla malattia e dal sudiciume, VERG. Georg. 3, 562; come termine d'ingiuria: germana illuvies, vero mucchio di letame, PL. Most. 40
[in-2 + lavo + -ies].

pluvia, ae, f.,
pioggia, CIC. e a.: nihil sensere obstrepente pluvia, non si accorsero di nulla per lo scrosciare della pioggia, LIV.; acqua piovana, PLIN.
[cf. pluvius].

pluo, is, plui (raram. pluvi), ere, 3 intr. e tr.,
1 intr., piovere; impers. pluit, piove, PL. e a.: sanguine pluisse nuntiatum est, si annunciò ch'era piovuto sangue, CIC.; lapidibus pluit, piovono pietre (ma lapides pluit, LIV. 28, 27, 16), LIV.; pers.: effigies quae pluvit, il corpo che piovve, PLIN. 2, 147; tantum pluit ilice glandis, tante ghiande piovono dal leccio, VERG. Georg. 4, 81; qua pluitur, dove cade la pioggia, APUL.;
2 tr., far piovere: fundae saxa pluunt, le fionde fanno piover sassi, STAT. Theb. 8, 417
[cf. gr. plýno].

pluor, oris, m., pioggia, LABER. [pluo + -or].

plutor, oris, m., chi fa piovere, AUG. [pluo + -tor].

pluvialis, e, agg.,
della pioggia, pluviale, piovano, piovoso: pluviales Austri, l'Austro apportatore di pioggia, VERG.; pluvialis aqua, acqua piovana, SEN.; pluviales dies, giorni di pioggia, COL. 2, 12, 9
[pluvia + -alis].

pluviatilis, e, agg., piovano, CELS. [pluvia + -atilis].

pluviosus, a, um, agg., piovoso, PLIN. [pluvia + -osus].

pluvius, a, um, agg.,
della pioggia, pluviale, piovano, piovoso: aqua pluvia, acqua piovana, CIC.; pluvii rores, la pioggia, HOR. Carm. 3, 3, 56; pluvius arcus, l'arcobaleno, HOR. A. P. 18; pluvii venti, venti di pioggia, HOR.; pluvium aurum, pioggia d'oro, OV. Met. 4, 611; Iuppiter pluvius, Giove che manda la pioggia, TIB.
[pluo + -ius].


Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... uo-521.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30660
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Lupia, Lupari, Lupatoto, Lupatia, Luppia

Messaggioda Berto » sab nov 28, 2015 7:28 pm

Cfr. co:


Piave, Plave, Plavati


La Piave - etimoloja e storia
viewtopic.php?f=45&t=123
https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... BoY1U/edit
Immagine


Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... e-UTET.jpg

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... emeran.jpg

Cusì conta el Proxdocimi intel livro “ I Veneti Antighi” ke gà na debołesa pa’ ła converjensa tra latin e venetego e ła derivasion del veneto de ancò dal latin e na debołesa par l’asendensa endoropea e del venetego e del latin:

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... ntighi.jpg

Piave da Plavis, el xe on ciaro derivà da ła raixa (ipotexi endoropea) *pleu = “scorare”, del latin pluere, sanscrito plavate; prasiò na forma ajetiva *plow-io- co ła normal morfołojia venetega de -io- + s>-is (cofà inte altri fiumi del veneto antigo, a rente a forme in -o(n)).
Da confrontar co l’edronemo lituan Plauys (Krahe, Karg), .... .
Prasiò ła forma baxe jera *plovio-> plavio-s > -is.
Sora Piovego (el canal de Padoa) Proxdocimi el dixe ke par lú el podaria derivar dal venetego *Plovikos (co -ĭko-> -ĕgo- come Ènego < *Enĭkos), pì ca come ca i conta normalmente da *publĭcus (e so sta roba el gà vesto na bona intuision, come ca gò scrito anca mì prima).
El conta anca ke par lù el nome venetego el jera al mas-cio e ke daspò el se gà voltà al femenil come “ła łàte”.


Cusì scrive el grando fiłołogo semetego, Joani Semerano, intel so laoro “ Le Origini delle Cultura Europea” cusì el scrive:

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... /kw-41.jpg


Plavis, Plabem (Paolo Diacono), Plavem (Venanzio Fortunati) è stato derivato dalla base indoeuropea *plow-scorrere, latino pluere, antico alto tedesco flouwen, flewen.
Ma pur tenendo conto che la ricerca della base originaria ci rinvia alla corrispondenza con accadico balālu, bullulu (spruzzare, rimescolare, “besprengen, vermishen; to wallow, to mix”), aramaico bal, ebraico balal (bagnare, befeucheten), la Piave, al femminile avrebbe dovuto orientare in altro senso : vi influisce una base come accadico awûm, amûm (stagno).

Piave deve il suo nome alla situazione idrografica prodotta dal fiume specialmente attraversando la Val Belluna, dove le alluvioni terrazzate sono innumerevoli; il Montello stesso è un cono di deiezione che ha origine dai depositi alluvionali ferretizzati.
Come è noto nel 1534 Venezia fece costruire il grande argine di S. Marco per impedire lo sbocco del Piave nella parte settentrionale della laguna, con pericolo di progressivo insabbiamento.

Plavis, Plauis, la Piave, deriva da metatesi popolare del latino palus>plaus- (palude, ma anche irruzione di acque); palus corrisponde ad accadico palāšu (errompere, sprizzare fuori: di sorgente, durchbrechen: Quellen), palšu (punto di irruzione, Einbruscstelle): plav, Plava, zone lagunari slave.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30660
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Lupia, Lupari, Lupatoto, Lupatia, Luppia

Messaggioda Berto » sab nov 28, 2015 7:48 pm

Cfr. Pluere, -luere; pluoris, -luor- ... co:

Lari, Lario, Larione, Larino, Lariano, Lora, Loria, Lorina, Loreja, Loreto, Loira, Liri, Lira, Liroxa, Lura, Luria Lutrano, ...
viewtopic.php?f=45&t=112
https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... tqOU0/edit
Immagine


Olt, Aluta, .... Lea, Lua, Luamaro, Leida, Leira, Loira ..., Limena, Emona, Limone, ..., Lyon, Lutetia, Luxasia, ..., Melegnan, Lignan, Legnago, ..., Lugan, Lugo, Palugana Palù, ..., Mel, Melma, Mala, Mara, Mos, Morsa, ...
viewtopic.php?f=45&t=497
https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... BXNGs/edit
Immagine

Padova, Pava, Padoa, Padua, Patavium
viewtopic.php?f=151&t=425
https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... 1tNG8/edit
Immagine

Połexene, Połexia, Połexela, Połeo, Połeje (Polegge) - Poła, Po, Połexeła e Pol
viewtopic.php?f=45&t=980
https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... ZiS1U/edit
Immagine
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30660
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm


Torna a Toponomastega o kinomastega

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron