Brenta, Brent, Brendola, Brondolo, Brunico e Progno

Brenta, Brent, Brendola, Brondolo, Brunico e Progno

Messaggioda Berto » dom dic 08, 2013 5:32 am

Brenta, Brent, Brendola, Brondolo, Brunico e Progno
viewtopic.php?f=45&t=106

https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... N1VW8/edit

Immagine


Coaderni de la Brenta
http://win.unisky.it/QuaderniDellaBrent ... px?page=53


https://it.wikipedia.org/wiki/Brenta
Il o la Brenta (Latino Medoacus maior, poi Brinta e Brandau in tedesco, Brint in cimbro) è un importante fiume italiano che nasce dal lago di Caldonazzo e di Levico in Trentino-Alto Adige; è uno dei principali fiumi tra quelli che sfociano nell'alto Adriatico, a nord del Po ed è lungo circa 174 km.


Cfr. co Brent a Londra e Brent en Xvisara

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... Londra.jpg

https://it.wikipedia.org/wiki/Brent_%28 ... _Londra%29
Brent fu formato nel 1965 dall'area del Municipal Borough of Wembley e del Municipal Borough of Willesden di Middlesex. Deve il suo nome al fiume Brent che lo bagna.

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... ntreux.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30040
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Brenta, Brent, Brendola, Brondolo e Medoacos

Messaggioda Berto » gio mag 15, 2014 2:38 pm

Medoacos, Meduna, Medola/e, ... Metamauco, Metauro... -meola, , -mego, -maza, -macia, -mede, -mide, -maize, -mato, ...

viewtopic.php?f=151&t=498

https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... 00Mjg/edit
Immagine
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30040
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Brenta, Brent, Brendola, Brondolo e Medoacos

Messaggioda Berto » gio lug 09, 2015 11:51 am

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... ocimi1.jpg

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... os-723.jpg



Brintexia

https://it.wikipedia.org/wiki/Tavola_Peutingeriana
La Tavola Peutingeriana o Tabula Peutingeriana è una copia del XII-XIII secolo di un'antica carta romana che mostrava le vie militari dell'Impero.

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... ntexia.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30040
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Brenta, Brent, Brendola, Brondolo e Medoacos

Messaggioda Berto » gio lug 09, 2015 11:51 am

Cfr. co Brenero, Brunico e Progno

https://it.wikipedia.org/wiki/Brennero
Nel 1000 circa si forma un centro abitato definitivo che, nel 1221, è denominato "Oberes Mittewald" mentre, dal 1288 venne utilizzato "Prenner" poi modificato nel tempo nell'attuale "Brenner".
https://it.wikipedia.org/wiki/Breuni

https://it.wikipedia.org/wiki/Brunico
Brunico (/ˈbruniko/ Bruneck /ˈbrunεk/ in tedesco; Bornech /borˈnek/ in ladino) è un comune italiano di 16.010 abitanti della provincia autonoma di Bolzano, in Trentino-Alto Adige (Sud Tirol).
Il toponimo è attestato per la prima volta nel 1256 come Bruneke, Brunegg e Prawnecke e deriva dal nome del vescovo Bruno von Kirchberg, costruttore del castello della città, con l'aggiunta del suffisso -ecke, che sta per "angolo". Il nome più antico dell'insediamento, precedente alla fondazione cittadina, è invece Ragen, conservato ancor'oggi nel quartiere Oberragen attorno alla chiesa parrocchiale. ???

https://it.wikipedia.org/wiki/Illasi_%28torrente%29
L'Illasi (detto Rivolto o Revolto sino a Giazza, quindi progno d'Illasi sino a Tregnago e infine torrente d'Illasi) è un corso d'acqua italiano che scorre nell'omonima valle della provincia di Verona.
https://it.wikipedia.org/wiki/Selva_di_Progno
Selva di Progno (Progno in veneto veronese, Brunghe in cimbro) è un comune italiano di 929 abitanti della provincia di Verona, in Veneto.
L'etimo di "Progno" è "pronus", "inclinato", che intende nella zona un "torrente". Nella frazione di Giazza si parla tuttora l'idioma cimbro, localmente detto tauc'.


Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... k-born.jpg

Brùxene (Brugine), Sanbruxon, Bruxelles, Brugnera, Boxeła
viewtopic.php?f=45&t=1740
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30040
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Brenta, Brent, Brendola, Brondolo, Brunico e Progno

Messaggioda Berto » gio lug 09, 2015 12:31 pm

Voxonaro ceo de la Val de l'Orco - Piccolo vocabolario cimbro (La valle dell'Orco).
viewtopic.php?f=105&t=1017

Brun: sorgente
Bruni: da brun, sorgente
Brunelli: da brun, sorgente
Prenno: pozzo, sorgente
Prinele: piccola sorgente
Pron: fontana
Prugnele: (maso vicino a foxi) piccola fonte
Prunde: fontana, sorgente
Prundala: fontanella
Prundele: piccola sorgente
Prunno: sorgente, fontana
Prunobalt: sorgente di bosco

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... LSDNP1.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30040
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Brenta, Brent, Brendola, Brondolo, Brunico e Progno

Messaggioda Berto » mer lug 22, 2015 7:15 pm

Brenta, brena (ła çesta)
viewtopic.php?f=44&t=79

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... nto-52.jpg

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... nto-89.jpg



Bar/bara/barra/xbarra (stanga/steka, palo, pol, pertega, stiva), bara, bareła, baraca, bariłe, ... ...
viewtopic.php?f=44&t=1038
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30040
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Brenta, Brent, Brendola, Brondolo, Brunico e Progno

Messaggioda Berto » mer lug 22, 2015 7:52 pm

???

Cfr. co Barents (el mar de jàso)

https://it.wikipedia.org/wiki/Mare_di_Barents

Il mare di Barents è parte del mar Glaciale Artico ed è localizzato a nord della Norvegia e della Russia. Per essere un mare costiero la sua profondità è notevole (mediamente 222 m) è delimitato a ovest dal mare di Norvegia, a nord ovest dalle isole Svalbard, a nord-est dalle isole della Terra di Francesco Giuseppe e a est dalle isole della Novaja Zemlja e Vajgač. La sua superficie è di 1 milione e 424 mila km², il volume è di 316 km³, la profondità media di 222 m e quella massima di 600 m.

https://de.wikipedia.org/wiki/Barentssee
Immagine
https://upload.wikimedia.org/wikipedia/ ... %BCste.jpg

https://en.wikipedia.org/wiki/Barents_Sea
The Barents Sea was formerly known to Russians as Murmanskoye Morye, or the "Sea of Murmans" (i.e., Norwegians), and it appears with this name in sixteenth-century maps, including Gerard Mercator's Map of the Arctic published in his 1595 atlas. Its eastern corner, in the region of the Pechora River's estuary, has been known as Pechorskoye Morye, that is, Pechora Sea.

This sea was given its present name in honor of Willem Barentsz, a Dutch navigator and explorer. Barentsz was the leader of early expeditions to the far north, at the end of the sixteenth century.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30040
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Brenta, Brent, Brendola, Brondolo, Brunico e Progno

Messaggioda Berto » mer lug 22, 2015 8:07 pm

IL MEDOACUS
di Simonetta Dondi dall'Orologio
8 febbraio 2016

http://venetostoria.com/2016/02/08/il-medoacus

Le popolazioni del Veneto centrale hanno coniato in illo tempore una parola – Brentana – che vuol dire alluvione, riferendosi al nostro Brenta che attraversa il territorio proveniente dal Trentino Alto Adige e scende fino alla Laguna.

Ma il nome romano (???) è molto più significativo: Medoacus sembrerebbe che il suo significato sia – in mezzo a due laghi – ovvero per i laghi dove nasce e la propria Laguna (???).

Ma gli studiosi sanno che transitava anche per Padova prima del VI secolo, fu nel Medioevo che appare il nome Britensis (forse dal latino rumoreggiante) che potrebbe essere parola di ceppo germanico Brint (fontana) o Brunnen (scorrere dell’acqua): infatti in alcune zone del Veneto Brentella indica un piccolo corso d’acqua.
medoacus2Con il tempo i grandi lavori d’ingenieria idraulica fecero che i fiumi, che sboccano nella Laguna, furono desviati…come tutti sappiamo.
Sembrerebbe che fino all’Alto Medioevo il fiume, dopo Bassano si dividesse in due: uno entrava a Padova per la zona di Sant’Agostino, mentre che il ramo sinistro entrava nel centro per la zona degli Scalzi.
La funesta data del 589 ci racconta di una terribile alluvione che sconvolse gran parte del Veneto: 4 fiumi escono dai propri alvei Adige, Bacchiglione, Brenta e Cismon…quest’ultimo arriva al punto di cambiare il bacino fluviale e dal Piave entra al Brenta.
Il ramo destro del Brenta s’allontana da Padova e si stabilisce in una frazione di Saonara.
Secondo gli storici Temanza, Gloria e Baldan questi due rami li identificherebbero come il Medoacus Minor e Major.
Nel Medioevo era importantissimo il controllo dei percorsi fluviali, per questo motivo il Brenta fu il principale oggetto delle battaglie tra Padova e Venezia.
Padova aveva alzato delle potenti arginature del fiume a Vicus Aggeris (Vigodarzere) così grandi da far sorprendere al proprio Dante che passò per la zona quand’era in viaggio come ambasciatore dei da Polenta (Signori di Ravenna).
Scrive infatti:
“E quale i padovan lungo la Brenta/ per difender lor ville e lor castelli/ anzi che Chiarentana il caldo senta/ […] a tale immagin eran fatti quelli/ tutto ché né sì alti né sì grossi/ qual che si fosse lo maestro felli” (Inferno, canto XV).
La Serenissima controllava il Delta del fiume e non accettava i cambi fatti per provocare grossi problemi alla Laguna.
Nel 1139 i vicentini, in guerra con Padova, scavano il Canale Bisato per privare l’acqua di difesa della città, tutto torna alla normalità con la Pace di Fontaniva.
Il Canale Piovego si scava nel 1209 come risposta della Repubblica di Padova ed era per garantirsi l’acqua di difesa, qui si congiunge le acque del Brenta con la zona di Stra: ottenedo così la possibilità di ridurre i percorsi fluviali con Venezia.
Nel XII secolo esisteva ancora il vecchio alveo del Medoacus Major che si chiamava Brentasecca (Dolo): i padovani cercarono di riattivarlo per ridurre la distanza tra la Laguna e Padova e per evitare le gabelle poste alle foci da Venezia.
I padovani provocarono una orribile inondazione, in pieno conflitto, nelle zone già bonificate del Delta; fu così terribile che i frati dell’Abbazia Sant’Ilario dovettero abbandonarla e costruire un nuovo castello vicino a Mira.
medoacus6Alla Brenta Vecchia presso Fusina si desviarono le acque per evitare l’entrata diretta alla Laguna nel 1339 e fu chiamata Tajada (curiosissimo che questa parola è scritta esattamente uguale in spagnolo ed ha lo stesso significato).
La Brenta Nova o Brentone, fu realizzata tra il 1488 e 1507 ma gli esiti furono discutibili visto che ha messo in pericolo l’equilibrio idrografico.
Le Prese sono realizzate nel 1605 cercando di migliorare i fallimenti nel governare le acque: le decisioni prese fino a qui, da parte di Venezia, non furono le migliori….
Il Senato delibera che nel 1604 l’istituzione di Sette Prese nel Canale Taglio Nuovissimo come prevenzione alle tante alluvioni che si stavano provocando nella Terraferma a causa del cambio del Delta fatto alcuni secoli prima.
Le Prese del Brenta erano consorzi pubblici e obbligatori che dovevano coordinare le attività del fiume in un unico sistema idraulico: le Prese sono state il primo esempio dei moderni Consorzi di Bonifica.



Medoacos, Meduna, Medola/e, ... Metamauco, Metauro...
-meola, , -mego, -maza, -macia, -mede, -mide, -maize, -mato, ...



viewtopic.php?f=151&t=498
https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... 00Mjg/edit

Immagine
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30040
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm


Torna a Toponomastega o kinomastega

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron