Berg, Berga, Berghem

Berg, Berga, Berghem

Messaggioda Berto » dom dic 08, 2013 5:30 am

Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30707
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Berg, Berga, Berghem

Messaggioda Berto » ven mag 09, 2014 5:33 pm

Berua
viewtopic.php?f=151&t=101

https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... 9ocnc/edit
Immagine

=============================================================================================================================

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... ipinto.jpg

Le ensemense de wikipedia taliana sol nome Viçensa

http://it.wikipedia.org/wiki/Vicenza#Toponimo

Pare che il primo nome dato dai Veneti alla città sia stato Berga, nome ricordato anche nel primo teatro romano costruito in città che si chiamava appunto Teatro Berga. Certa è, invece, la denominazione assunta in epoca romana: Vicetia o Vincentia o ancora Vicentia. Nel Secolo XI si arriva a Vicencia fino all’odierna Vicenza. L'origine del nome può essere fatta risalire al latino vincens (vincente) o al greco Oniketia (terra dei Veneti).

Xe da dir ke :

Berga de Borgo Berga, Teatro di Berga e de Monte Berico (Bergo, Berego) e Monti Berici (Bereghi), xe da łigar a Bergamo e a tanti antri toponimi goałivi indoe Berg- vol dir “monte, rocca”...

El teatro de Berga xe sta costruio fora del perimetro de ła çità intel periodo dito de “epoca romana” e pararia da ła so tenega de costrusion, morfołoja e rexa formałe torno el I secoło dopo Cristo co modefeghe pì tarde (Berga a Viçensa xe el nome de on soborgo meridionałe de ła çità atestà solké dal Medhoevo, no ghè atestasion łeterare/xlatrane pì vece e gnanca so eiscrision; wardar Storia di Vicenza, p. 171 e de torno; ed. Academia Ołenpega).



Berga

Da I Veneti Antighi
de Jułia Fogołari e A. L. Proxdoçimi, p. 405

Immagine


Berua e Berici

Berua è attestata, oltra all’etnico in un noto passo pliniano (Feltrini et Tridentini et Beruenses raetica oppida...NH III, 139), in alcune iscrizioni (CIL V, 2071, Feltre: V, 947, Terzo presso Aquileia: VI 3559, Foro Traiano, VI 1058 = Dessan 2157)
[Nota mia: Plinio nol se riferia a Viçensa ma a Verona e a l’ara del Trentin ke xe dei Reti].

Secondo C.B. Pellegrini (LV ii p. 456; cfr. 1974 in “Arch. Veneto” pp 19-20): «La vecchia ipotesi di ricercare Berua nella zona dei Berici (Vicenza) non pare ancora del tutto destituita di fondamento e può sempre venire in soccorso il vetusto quartiere di Bèrga (all’anno 983 Berica, anno 1068 Beriga [da un *Ber(u)ica?]), molto ricco di memorie di epoca romana, alle pendici del Monte Berico (vedi G. B. Pellegrini, in «Arch. st. di Belluno, Feltre e Cadore» XXVIII, 1957, pp. 129-130 e bibl. ivi citata).

In origine Bèrga costituiva un centro autonomo da Vicenza e diviso da quest’ultima dal fiume Retrone (secondo il Da Schio ed altri studiosi locali, vedi anche G. Giarolli, Vicenza nella sua toponomastica stradale, Vicenza 1955, pp 38-39)».
Pur ritenendo valida l’ipotesi lessicale, cioè che Bèrga derivi da un *Ber(u)ica, pare difficile che vi sia anche identità topografica a causa della localizzazione di Plinio (con parziale conferma nelle epigrafi): un oppidum retico presso la citta di Vicenza è poco credibile anche se non impossibile.
Quindi si dovrebbero almeno porre due *Berua, indice di parola significante; per b iniziale la forma è probabilisticamente non venetica.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30707
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Berg, Berga, Berghem

Messaggioda Berto » dom ago 03, 2014 12:21 pm

Borgo Berga - voxe toponomastega çelta o xermana ?
viewtopic.php?f=45&t=1028

Berg, Berga, Berger
https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... htdTA/edit

Stanberga, tamber, tamer, berg, berger, albergo, ber, ger, gar, gare, garages
viewtopic.php?f=44&t=1042
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30707
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm


Torna a Toponomastega o kinomastega

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron