Burlina, ła vaca

Burlina, ła vaca

Messaggioda Berto » dom dic 08, 2013 5:07 am

Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30339
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Burlina, la vaca

Messaggioda Berto » lun mag 26, 2014 9:23 am

Alpexar

http://www.ruralpini.it/Alpeggi_StoriaN.htm

L’antica origine degli alpeggi

Primordi

Prima del 4.000 a.C. l’uomo neolitico utilizzava i pascoli in modo saltuario. In seguito all’aumento dell’importanza dell’allevamento iniziarono a salire ogni anno su determinati pascoli le mandrie e le greggi delle tribù. Esse erano affidate ad appositi pastori consentendo agli altri membri del villaggio di dedicarsi a valle ai lavori agricoli. Era nato l’alpeggio.

Il raduno delle mandrie/greggi favoriva, però, la diffusione di malattie e la concupiscenza da parte delle altre tribù. La storia di Ötzi, morto 3.300 anni fa, è una delle tante di razzie d’alpeggio e ci fa capire come fare il pastore significò per molto tempo essere pronti a difendere in armi il bestiame dai razziatori e dai predatori (ed essere anche guerrieri).

Tra la fine dell’ età del rame e l’età del bronzo antico (2.200-1.600 a.C.) si accentuano i disboscamenti e migliorano le tecniche casearie ma il peggioramento climatico rallentò questi sviluppi. Nell’età del ferro (iniziata verso il 900 a.C. e proseguita sino alla romanizzazione), la disponibilità di più efficaci strumenti di taglio e il miglioramento climatico portano a un nuovo sviluppo dell’alpeggio che assunse caratteristiche molto simili a quelle attuali. Appaiono costruzioni in pietra a secco e si perfezionano le tecniche casearie ormai vicine a quelle attuali.

...
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30339
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Burlina, la vaca

Messaggioda Berto » lun mag 26, 2014 9:29 am

Berg, Berga, Berger
viewtopic.php?f=45&t=104
https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... htdTA/edit
Immagine

Yurta (ger in mongolo e yam in samoiedo e yaranga en ciukci)
https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... lfaU0/edit

Vago, vado, guado, viajo, via, weg, cal, aller, andar, yamda
viewtopic.php?f=44&t=95
https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnR ... dIbG8/edit
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30339
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Burlina, la vaca

Messaggioda Berto » lun mag 26, 2014 10:17 am

Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30339
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Burlina, la vaca

Messaggioda Berto » mar nov 25, 2014 5:35 am

Rendena (vaca e vaƚe)

viewtopic.php?f=44&t=1221
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30339
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm


Torna a Etimoloja de moti o parole venete e no

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron