Gonxo, Gonzo, Gonzato, Gonzaga, Gonzi, Gusso, Guzzo

Gonxo, Gonzo, Gonzato, Gonzaga, Gonzi, Gusso, Guzzo

Messaggioda Berto » mer ago 31, 2016 8:39 pm

Gonxo, Gonzo, Gonzato, Gonzaga, Gonzi, Gusso, Guzzo
viewtopic.php?f=41&t=2393
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Gonxo, Gonzo, Gonzato, Gonzaga, Gonzi, Gusso, Guzzo

Messaggioda Berto » mer ago 31, 2016 8:39 pm

Gonzo, Gonzi, Gonzato, Gonzaga

http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognomi-italiani/GONZO

Veneto 119
Trentino A.A. 62
Lombardia 20
Friuli V.G. 8
Piemonte 4
Lazio 1
Umbria 1
Emilia-Romagna 1


http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognomi-italiani/GONZI
http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... ni/GONZINI
http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... ani/GONZIO

http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... ni/GONZATO
Veneto 217
Lombardia 26
Piemonte 14
Emilia-Romagna 16
Friuli V.G. 5
Trentino A.A. 3
Liguria 3
Lazio 2
Toscana 2
Valle d'Aosta 1

http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... ni/GONZAGA
Emilia-Romagna 58
Lombardia 19
Lazio 14
Veneto 11
Liguria 7
Marche 6
Toscana 5
Trentino A.A. 3
Campania 2
Piemonte 2


http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... ni/GOZZINI
Lombardia 314
Toscana 51
Piemonte 6
Emilia-Romagna 5
Campania 4
Liguria 3
Sicilia 2
Marche 1
Lazio 1
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Gonxo, Gonzo, Gonzato, Gonzaga, Gonzi, Gusso, Guzzo

Messaggioda Berto » mer ago 31, 2016 8:41 pm

Cfr. co:

???

https://it.wikipedia.org/wiki/Gozzano
Gozzano (Güzön in piemontese, pronuncia locale: [gu'dzøŋ]) è un comune italiano di 5 552 abitanti della provincia di Novara in Piemonte.

Nel luogo dove oggi sorge il paese di Gozzano probabilmente vi era un tempo la sede di una grande tenuta fondiaria di epoca romana tardo imperiale (villa), della quale però non sono state mai rinvenute vestigia archeologiche di qualche rilievo.
Il nome del paese deriva dal termine latino Gaudianum, luogo di godimento. Stessa origine hanno alcuni cognomi frequenti nella zona, come Godi o Godio.

https://it.wikipedia.org/wiki/Guido_Gozzano
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Gonxo, Gonzo, Gonzato, Gonzaga, Gonzi, Gusso, Guzzo

Messaggioda Berto » mer ago 31, 2016 8:41 pm

https://www.ganino.com/cognomi_italiani ... italiani_g

GONZAGA
Tipico di Parma e Correggio, dovrebbe derivare dal toponimo Gonzaga (MN), nobile casato cui appartenne il celeberrimo Carlo Gonzaga (1580 - 1637) Duca di Mantova, di Nevers e di Rethel, i Gonzaga furono Signori di Mantova dal 1328 con il Capitano del Popolo Luigi Corradi di Gonzaga che da quel momento acquisì come casato il nome della località di Gonzaga. Tra i personaggi di rilievo ricordiamo Ferdinando Tiburzio Gonzaga vescovo di Mantova, Pirro e Sigismondo Gonzaga Cardinali, ma il più famoso è stato sicuramente San Luigi Gonzaga, figlio del duca di Mantova, nato il 19 marzo del 1568, rinunciò al titolo e all'eredità entrando a far parte dei gesuiti, si dedicò agli ammalati, durante l'epidemia di peste del 1590 a Roma, nel 1591, trasportando sulle spalle un moribondo, rimase contagiato e morì.


GONZALES GONZALEZ
Gonzales è presente a Genova, Napoli e Palermo, mentre Gonzalez è specifico di Roma, decisamente spagnolo, di origini castigliane, si tratta di forme patronimiche in -es o -ez, suffissi che stanno ad indicare i figli di, uno di nome Gonzalo equivalente al catalano Gonçal.



Cfr. co:


GOZZA GOZZI GOZZINI GOZZO
Gozza è tipico del bolognese, con un ceppo nel bresciano, Gozzi è proprio dell'area che comprende reggiano, modenese e mantovano, Gozzini ha un nucleo lombardo, soprattutto nel bresciano, ed uno toscano nell'area tra fiorentino e pisano, Gozzo è specifico del veronese e della fascia che dal rovigoto arriva alla provincia di Venezia, dovrebbero derivare dal nome longobardo Gozus di cui si hanno tracce ad esempio nel 1011 a Quinzano di Senigallia (AN) in un documento è citato il Conte Gozo, signore del castello di Quinzano, in una pergamena del Codice Diplomatico della Lombardia medievale del 1182 a Magnago (MI) si legge: "...Interfuere ibi testes Serravallis,Obizo et Anrigazius fratres, Ozus de Prada et Gozus, Anricus Menna, Oto Romanonus.".
integrazioni fornite da Giovanni Vezzelli
Gozzo e Gozzi, secondo Olivieri, derivano dal nome antico Gozo e sono aferetici di Arrigozzo e simili. Invece per F. Violi, Cognomi a Modena e nel Modenese, Gozzi è cognome di derivazione soprannominale, da gozzo.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Gonxo, Gonzo, Gonzato, Gonzaga, Gonzi, Gusso, Guzzo

Messaggioda Berto » mer ago 31, 2016 8:42 pm

Cfr. co

Guzzo, Guzzon, Guzzone, Guzzonato, Guzzoletti, Guzzanti

http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognomi-italiani/GUZZO
Calabria 345
Veneto 290
Sicilia 179
Lombardia 133
Campania 132
Piemonte 79
Lazio
Toscana
Liguria
Puglia
Friuli V.G.
Trentino A.A.
Emilia-Romagna
Basilicata
Marche
Abruzzo
Umbria
Molise
Valle d'Aosta
Sardegna


http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... ani/GUZZON
Veneto 177
Piemonte 120
Lombardia 94
Friuli V.G. 27
Lazio
Emilia-Romagna
Toscana
Liguria
Umbria
Campania
Trentino A.A.
Marche
Sardegna

http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... ni/GUZZONE
http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... i/GUZZANTI
http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... ni/GUZZAGO
http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... i/GUZZARDI
http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... GUZZOLETTI
http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... GUZZABOCCA
http://www.cognomix.it/mappe-dei-cognom ... UZZARDELLA
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Gonxo, Gonzo, Gonzato, Gonzaga, Gonzi, Gusso, Guzzo

Messaggioda Berto » mer ago 31, 2016 8:42 pm

Cfr, co:

https://www.ganino.com/cognomi_italiani ... italiani_g

GUIZZARDI GUIZZARDO GUIZZARI GUIZZARO
Guizzardi è tipico del bolognese con ceppi anche nel milanese e nel bresciano, Guizzari e Guizzardo, praticamente unici, sono probabilmente dovuti ad un errore di trascrizione del precedente, Guizzaro, assolutamente rarissimo, sembra essere circoscritto al padovano, dovrebbero tutti derivare dal nome medioevale Guizardus, derivato a sua volta dal germanico Wiscard, di quest'uso abbiamo un esempio nel Codex Diplomaticus mediolanensis in una Charta venditionis del 1163 a Nosedo (MI): "...per conscilium et laudationem Victorie et Concordie atque Iordane et Tarsille seu Febronie, monacharum suprascripti monasterii quæ ibi aderant, una cum concessione et confirmatione et consensu Guizardi qui dicitur de Pusterla de suprascripta civitate, filius quondam Obizonis...". Troviamo tracce di queste cognominizzazioni in Valtellina nel 1500, in una causa tra i Comuni di Postalesio e Cedrasco viene citato tal Ludovico Guizzardi fu Azzo di Teglio e nel secolo successivo nel Decreto delli 35 Mila fiorini del febbraio 1642 ".Noi li Capi, et Agenti dell'Eccelse Tre Leghe qua in publica e piena Dieta in Coira congregati con la presente manifestiamo ... Hora essendoci dalli SS.ri Agenti di Valtellina Capitano Giovanni Guizzardi, Dottor Lorenzo Perario, Dottor Giacomo Venosta, Capitano Simon Venosta...".

GUIZZETTI GUIZZI GUIZZO
Guizzetti è specifico del bergamasco e bresciano, Guizzi. molto più raro è bresciano, Guizzo è tipico del trevigiano e friulano, dovrebbero derivare dal termine longobardo wizza (terreni in proprietà comune) e riferirsi perciò a caratteristiche del sistema sociale cui era soggetta la famiglia, ma è pure possibile una derivazione dal nome medioevale Guittius o Guizzo di cui abbiamo un esempio in un atto del 1259 a Siena, dove viene citato come testimone un certo Guizzo di Torresano. Troviamo tracce di queste cognominizzazioni nel 1700 a Solto Collina (BG) dove in un atto compaiono 6 capifamiglia con il cognome Guizzetti: "Congregati li signori capi di casa della Comunità di Solto per eleggere un nuovo eremita avendo rinuntiato Fra Remiggio Panighetti alla custodia del S. Oratorio di S. Defendente di Solto ...Gio: Guizzetti dal Fiume...Gio: Maria Guizzetti de Castelli...Bernardino Guizzetti ...ecc....".

GUZZANTI GUZZETTI GUZZETTO GUZZI GUZZINI GUZZINO GUZZO GUZZON
Guzzanti è rarissimo ed è originario del catanese, Guzzetti ha un grosso ceppo in Lombardia nell'area del varesotto, comasco e milanese, con un ceppo significativo anche nel catanzarese, Guzzetto, assolutamente rarissimo, è specifico del catanzarese, Guzzi è probabilmente originario di due zone, il crotonese e catanzarese e la Lombardia occidentale, Guzzini ha un ceppo nel bolognese ed uno nell'anconetano e soprattutto a Recanati nel maceratese, Guzzino, molto raro, sembrerebbe del palermitano, in particolare di Caccamo, Guzzo parrebbe avere almeno tre nuclei, uno nella Sicilia occidentale, uno in Calabria, cosentino e catanzarese, ed uno nel Veneto, forse ha anche un ceppo tra il varesotto ed il novarese, Guzzon sembra specifico della zona tra Padova e Venezia. Tutti questi cognomi dovrebbero derivare, direttamente o attraverso modificazioni ipocoristiche o accrescitive, anche dialettali, dal nome tardo medioevale Gutius. Tracce di queste cognominizzazioni le troviamo a Foza (VI) fin dal 1400.
integrazioni fornite da Giovanni Vezzelli
Guzzo è un frequente cognome panitaliano. In Calabria e Sicilia deriva, secondo Rohlfs, dal termine dialettale 'guzzu' = cucciolo, cagnolino. Nel nord (Veneto, Lombardia, Piemonte) potrebbe invece avere origine dal nome personale Guzzo (Gutius) diffuso fra il '400 e il '500. In particolare si tratterebbe di un ipocoristico aferetico da nomi come Arriguzzo, Meneguzzo, Uguzzo, ecc.

GUZZARDI GUZZARDO
Entrambi tipicamente siciliani, Guzzardi tipico della Sicilia sudorientale, Di Catania e del catanese, ma con ceppi significativi anche nel siracusano e nel ragusano, Guzzardo ha un ceppo a Sambuca di Sicilia (AG) ed uno a Caccamo (PA), dovrebbero derivare dal nome normanno e poi angioino Goussard, o anche dall'ipocoristico del nome germanico Gutzen, ma è pure possibile una derivazione dal nome germanico Wiscard, difficile una correlazione con il nome brettone Gouzerht. (vedi Guizzardi)

GUZZINATI
Guzzinati è specifico di Ferrara e dell'area ferrarese e di Bologna, si dovrebbe trattare di una forma patronimica, dove il suffisso -ati starebbe ad indicare i figli di un Guzzino (vedi GUZZI).
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Gonxo, Gonzo, Gonzato, Gonzaga, Gonzi, Gusso, Guzzo

Messaggioda Berto » mer ago 31, 2016 8:43 pm

Cfr. co:

https://www.ganino.com/cognomi_italiani ... italiani_g

GUSSI GUSSO GUSSON GUSSONE GUSSONI
Gussi è assolutamente rarissimo, Gusso sembrerebbe specifico del veneziano e di Caorle in particolare, Gusson, tipico di MIra nel veneziano, dovrebbe essere una forma dialettale veneta del nome medioevale Guccione, una forma aferetica del nome Uguccione, Gussone è praticamente unico ed è probabilmente dovuto ad un errore di trascrizione di Gussoni che è specifico dell'area lombarda che comprende il milanese ed il varesotto con un ceppo anche nel genovese ed uno nel carrarese, le origini di questi cognomi potrebbero essere, dirette o tramite accrescitivi, da forme dialettali del nome medioevale Guccio (vedi GUCCI) cos' come potrebbero derivare da modificazioni del medioevale Gutius (vedi GUZZANTI), in una forma Gusso, Gussonis. Troviamo tracce di queste cognominizzazioni ad esempio in una Cartula commutationis datata 3 gennaio 1035 a Bergamo: "...id est pecia una de terra campiva iuris canonice Sancti Vincencii, que est posita foris eadem civitate Bergamo, prope tegia quondam Andrei Gusso, locus ubi dicitur Nauca Sancti Iohanni: coeret ei a mane de filiis suprascripti quondam Andrei Gussoni, a meridie pasculum a sera Sancti Alexandri, a montes Petri et Benedicti germanis ...", nella prima metà del 1400 un Andrea Gussoni di Jacopo è senatore della Serenissima Repubblica Veneta, nella seconda metà del 1500 a Bergamo dove è capitano Nicola Gussonus, nel 1607 è Podestà di Brescia un Andrea Gussoni.
integrazioni fornite da Giovanni Marelli (di Gussi) -
"Gussi" deriva da "guscio", segnatamente quello delle nocciole, che in dialetto milanese si pronuncia "guss", ma che in brianzolo e comunque nell'alto milanese si pronuncia "guzz", dove le "z" non hanno suono sibilante, ma quello proprio della doppia zeta del nome Guzzi pronunciato in lingua italiana. C'era dunque una volta nel contado settentrionale di Milano, a cavallo dei secoli tredicesimo e quattordicesimo, un gruppo familiare che rispondeva al nome di Gussi. Erano, quei Gussi, agricoltori e alcuni dovevano vantare qualche quarto di nobiltà se è vero, come è vero, che a quel nome era ascritta un'arma in un importante stemmario, oggi conosciuto come Trivulziano. Dovevano la loro fortuna (o sfortuna), quei Gussi, a una delle più importanti e antiche comunità monastiche benedettine femminili, quella del Monastero di San Maurizio di Milano, detto il Maggiore, che a Dugnano e Incirano, ma non solo, disponeva di notevoli proprietà terriere. Di quel monastero i Gussi erano fittabili e massari, e in qualche occasione ne furono fors'anche fiduciari. Se alla fine del '400 dei Gussi a Dugnano e Incirano non v'era già più traccia, una famiglia che rispondeva a quel nome risultava però risiedere nel contado canturino, dapprima a Galliano di Cantù e poi a Varena di Vighizzolo di Cantù. Anche questi Gussi, che sembra non vantassero ricchezze, dovevano avere qualche quarto di nobiltà se poterono diventare massari dei Fossani, i quali erano non solo grandi proprietari terrieri, ma, a cavallo dei secoli quindicesimo e sedicesimo, furono i feudatari di Cantù. Un contratto di massarizio, che comportava il riconoscimento al massaro di un titolo di quasi proprietà sul fondo, mai sarebbe stato celebrato se il proprietario non si fosse sentito garantito; nel caso di specie la garanzia non poteva essere costituita che dal nome del massaro, e con esso dal titolo che rappresentava o aveva rappresentato, probabilmente quello di una antica nobiltà, ora decaduta ma non ancora dimenticata, la quale costituiva, secondo una consolidata tradizione di casta, la garanzia necessaria e sufficiente. E così i nostri Gussi, che a me piace pensare avessero radici a Dugnano e Incirano, nei primi decenni del '500 si trovarono ad essere i massari dei Fossani a Varena, per mettere a coltura la loro terra.

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... /gusso.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Gonxo, Gonzo, Gonzato, Gonzaga, Gonzi, Gusso, Guzzo

Messaggioda Berto » mer ago 31, 2016 8:45 pm

Cfr.

https://www.ganino.com/cognomi_italiani ... italiani_g

GUCCI GUCCIO GUCCIONE GUCCIONI
Gucci è tipico del fiorentino, Guccio parrebbe specifico di Piazza Armerina (EN), Guccione parrebbe tipico siciliano, con ceppi a Canicattì (AG), a Palermo, nel ragusano a Modica, Comiso e Chiaramonte Gulfi, a Francofonte (SR) e Campobello di Mazara (TP), ma con un ceppo anche nel cosentino a Luzzi e Rende, Guccioni è quasi unico, dovrebbero derivare dal nome medioevale Guccio derivante dall'aferesi di vezzeggiativi di nomi come Uguccio o Arriguccio, di questo nome si hanno tracce ad esempio a Siena nel 1300 con un certo Ser Guccio procuratore Nove Signori della Repubblica di Siena. Traccia di questa cognominizzazione si trova a Firenze nel 1400 ad esempio in un atto si legge: "...et scriptus per me Scolaum Andree Guccii notarium et civem florentinum et tunc notarium dicte Opere pro sex mensibus incoatis die quintodecimo mensis ottobris currentibus annis Domini MCCCCXVII indictione XI et finiendis ut sequitur. ...".
informazioni aggiuntive fornite da Domenico Gendusa Vian
Guccione è un cognome siciliano diffuso a partire dal XIV° secolo. Di origine toscana è un accrescitivo di Guccio, vezzeggiativo a sua volta del nome proprio di persona Ugo, è variante aferica di Uguccione o Uguccioni, ovvero figli di Uguccio (Ugo). Fu trapiantato tra lla fine del 1200 e l'inizio del 1300 in Sicilia, dove perse la "u" iniziale, che nel dialetto siciliano e articolo determinativo, e divenne nella lingua scritta Guccione, con varianti fino al XIX° secolo in Guccioni. Conserva tuttavia nella forma dialettale parlata la forma di U'gucciuni. A partire dal XIX° secolo il cognome si diffuse poi in diverse regioni d'Italia. Si conoscono diversi rami della famiglia toscana trapiantata in Sicilia:
1. I Guccione di Licata, da cui discende grazie al generale Giovanni Battista Guccione (XIX sec.) il ramo milanese dei Guccione-Prata;
2. I Guccione di Alia (Pa), ramo della precedente trasferitosi ad Alia nel XVII sec. Furono Signori di Roxiura (Ragiura) e di altri feudi e godono del trattamento di Don, per gli uomini, e di Donna per le signore. Potenti proprietari terrieri diedero impulso alla vita produttiva e agricola locale, si distinsero anche per il loro mecenatismo nel campo artistico e per l'attenzione rivolta alle classi meno abbienti. Tra i personaggi più significativi si possono ricordare il cavaliere Don Antonino Guccione che partecipò insieme ai Mille e a Garibaldi alla battaglia di Aspromonte; il cavaliere Don Giuseppe Guccione (m. 1887) importante per la storia del comune di Alia di cui fu sindaco dal 1873 al 1878. Questo ramo ebbe anche ramificazioni in Palermo. Un ramo della famiglia Guccione ebbe anche il feudo di Mollata.

GUCCIARDELLO GUCCIARDI GUCCIARDO
Gucciardello, assolutamente rarissimo, sembrerebbe del catanese, Gucciardi, molto raro, è tipico delle province di Roma e Latina, Gucciardo, abbastanza raro, è specifico della Sicilia occidentale, Palermo, trapanese ed agrigentino, dovrebbero tutti derivare da modificazioni del nome medioevale normanno Wiscard (vedi Guicciardi).
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm


Re: Gonxo, Gonzo, Gonzato, Gonzaga, Gonzi, Gusso, Guzzo

Messaggioda Berto » mer ago 31, 2016 8:53 pm

???
Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... ga-366.jpg

???
https://it.wikipedia.org/wiki/Gonzaga
Potrebbe derivare dal nome latino di un personaggio romano di nome Verecundus, con l'aggiunta del suffisso -aca, ossia verecundus-aca, a cui fu troncata la parte iniziale, divenendo cundus-aca, da cui Gonzaga.
Secondo lo storico dei Gonzaga Gaspare Scioppio, "gunzo" è voce germanica corrispondente a "verde e ameno".

Diverse sono le ipotesi circa l'origine della famiglia (longobarda, merovingia o proveniente semplicemente da Gonzaga) che si sono susseguite nel corso dei secoli, ma nessuna pare prevalere, ad oggi (2016), in maniera netta sulle altre. Nel XII secolo Filippo Corradi fu investito delle terre di Gonzaga (da cui prese il nome la famiglia), feudo appartenuto ai conti Casalodi, dall'abate dell'abbazia benedettina di Polirone a San Benedetto Po. Con il nome di “Corradi da Gonzaga” si stabilirono a Mantova alla fine del XII secolo, dove occuparono cariche politiche e religiose. Da Guido Corradi da Gonzaga (XIII secolo-1318), che combatté contro il re Manfredi di Sicilia e dai suoi cinque figli (Luigi primo capitano del popolo, Gentile, Gualtiero, Abramino e Petronio) ebbero origine i signori di Mantova. Nel 1332 furono decorati dal doge Francesco Dandolo del patriziato veneto.
Dal 30 aprile 1335 la famiglia utilizzò solo l'appellativo "Gonzaga".
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30213
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Prossimo

Torna a Cognomi dei veneti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti