Suman (el monte sagro de i Veneti) – monte coxmego

Re: Suman (el monte sagro de i Veneti) – monte coxmego

Messaggioda Berto » dom giu 19, 2016 2:53 pm

A xe vera ke el Monte Suman el se cata ente l'ara de Thiene, Santorso e Skio ke ła vien dita "l'urinal de D-o", parké a piove speso e d'istà a ghè on mucio de tenporałi, de tenpesta, de lanpi e saete.

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... n-Skio.jpg


Summanus, il dio dei fulmini notturni
Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... Berlin.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 31328
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Suman (el monte sagro de i Veneti) – monte coxmego

Messaggioda Berto » lun lug 30, 2018 7:14 am

KALIASH, LA MONTAGNA SACRA

https://it.wikipedia.org/wiki/Kailash

Il monte Kailash è una montagna appartenente ai monti Gangdisê, a loro volta inclusi nell'Himalaya.

Alto 6.138 metri sul livello del mare, il monte Kailash si trova in Tibet, poco lontano da due grandi laghi, il Manasarovar e il Rakshastal.
In cima alla sua vetta trovano la fonte alcuni dei fiumi più lunghi dell'Asia, ossia l'Indo, il Sutlej, il Brahmaputra e il Karnali, noto affluente del Gange.

La montagna non è mai stata scalata da nessuno, poiché è considerata sacra dall' Induismo, in quanto ritenuta la residenza di Shiva, dal Bön e dal Buddhismo tibetano come centro dell'universo, e dal Giainismo.
Tibetani e indiani ritengono di dover compiere un pellegrinaggio presso il Kailash almeno una volta nella vita.

Lungo i 53 km del versante tibetano, praticabili con un cammino che va dalle quattro alle sette ore, vi sono molte rocce dipinte e bandiere di preghiera, concentrate particolarmente sul Passo di Dolma, e vi si trovano quattro monasteri buddhisti: il Darchen Gön, il Chuku, il Dhira Phuk e il Zuthul Phuk.

Nella stessa zona si trova anche lo Shiwatshal, un cimitero in cui vengono cremati Lama e monaci. Alcuni tra i principali luoghi di culto locali sono stati fondati da Je Paljin, autorevole Lama del XIV secolo.

L'area è abitualmente frequentata da decine di pellegrini provenienti da tutto il Tibet, che si prostrano nei pressi dei luoghi consacrati.


https://en.wikipedia.org/wiki/Mount_Kailash
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 31328
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Precedente

Torna a Altre credense e credense ogniversałi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron