Migrare e non, accogliere e non, diritti e doveri

Migrare e non, accogliere e non, diritti e doveri

Messaggioda Berto » mar feb 28, 2017 10:50 am

Migrare e non migrare, accogliere e non accogliere, diritti e doveri
viewtopic.php?f=194&t=2498

https://www.facebook.com/alberto.pento/ ... 4378115973

Non esiste il dovere assoluto ad accogliere e il diritto assoluto ad essere accolti.


Prima del proprio diritto a emigrare, esiste il dovere di chiedere agli altri il permesso di essere accolti e il loro insindacabile diritto a negarlo.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Migrare e non, accogliere e non, diritti e doveri

Messaggioda Berto » mar feb 28, 2017 10:52 am

Non esiste il dovere assoluto ad accogliere e il diritto assoluto ad essere accolti.


I diritti umani universali a migrare e a non migrare dal proprio paese natale esistono al pari del diritto universale alla non accoglienza che però è prioritario rispetto al diritto di essere accolto.

Il diritto internazionale ad essere accolti per i rifugianti asilanti sussiste assieme al diritto alla non accoglienza, qualora non esistessero le condizioni necessarie, basilari per l'accoglienza stessa e la valutazione di tali condizioni fanno capo unicamente al paese a cui è chiesta la disponibilià ad accogliere:

condizioni demografiche, economiche, politiche, culturali che lo consentano.

Qualora non vi sia lo spazio demografico sufficente,
qualora non vi siano le risorse economiche bastanti,
qualora l'accoglienza comportasse gravi problemi politici e sociali a danno dei cittadini del paese a cui è chiesta l'accoglienza,
qualora non vi siano le compatibilità culturali, sociali e religiose tra i richiedenti ospitalità e rifugio con gli abitanti del paese a cui si rivolge la richiesta.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Migrare e non, accogliere e non, diritti e doveri

Messaggioda Berto » mar feb 28, 2017 10:55 am

Diriti e doveri umani naturałi, civili e universali
viewtopic.php?f=205&t=2150

La solidarietà se non è libera è una forma di schiavitù, lo stesso vale per l'accoglienza e l'ospitalità. Il nostro diritto, come indigeni, ad accogliere o non accogliere viene prima del diritto degli altri, dei foresti, ad essere accolti se veramente bisognosi. Se fossimo comunque obbligati ad accogliere saremmo soltanto degli schiavi. Oltretutto accogliere e ospitare gli islamici che poi cercheranno di imporci con la violenza il loro Dio del terrore e la sua legge disumana è da irresponsabili e da dementi. Gli uomini di stato che si prestano a tale operazione violano la legge fondamentale della nazione, della solidarietà nazionale indigena e sono imputabili di alto tradimento: vanno arrestati, imprigionati, condannati e se il caso fucilati come in tempo di guerra.

Chiudere ai migranti irregolari e selezionare con attenzione chi può entrare e chi no, come si fa in ogni casa di tutto il mondo. Far entare assassini, stupratori, ladri e parassiti è da irresponsabili e da dementi. Aiutare se si può e soltanto la buona gente che ti rispetta e ti è riconoscente; gli altri niente e via.


Accoglienza o ospitalità imposta o forzata è un crimine contro l'umanità
viewtopic.php?f=196&t=2420

I cristiani europei che violano la solidarietà verso i popoli europei sono criminali
https://www.facebook.com/alberto.pento/ ... 0015617332

Le bugie dei radicali, del Papa e di altri sui migranti regolari e sugli immigrati clandestini
viewtopic.php?f=194&t=2460

Ospitalità, non sempre è sacra - accoglienza come crimine e tortura
viewtopic.php?f=141&t=1911

Rifugiati, asilanti, clandestini, migranti, diritti umani, obblighi internazionali e realismo
viewtopic.php?f=194&t=1811

Povertà, poartà/povartà e mexeria venete, tałiane e ouropee
viewtopic.php?f=161&t=2444
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Migrare e non, accogliere e non, diritti e doveri

Messaggioda Berto » mar feb 28, 2017 11:07 am

Manipolazione criminale dei valori e dei diritti umani universali, quando il male appare come bene
https://www.facebook.com/alberto.pento/ ... 1489953902

Diritti Umani Universali dei Nativi o Indigeni Europei
viewtopic.php?f=25&t=2186

Il razzismo anti Nativi e Indigeni europei
viewtopic.php?f=25&t=2372

Povertà, poartà/povartà e mexeria venete, tałiane e ouropee
viewtopic.php?f=161&t=2444
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Migrare e non, accogliere e non, diritti e doveri

Messaggioda Berto » mar feb 28, 2017 11:47 am

Diritti Umani Universali che non esistono


1) Non esiste il diritto dei cittadini dei paesi cosidetti poveri/bisognosi/ultimi della terra a migrare a loro esclusivo bisogno-necessità-desiderio, nei paesi più ricchi per trarre beneficio del loro progresso, stato, civiltà, welfar con l'obbligo per questi paesi di accogliere.


2) Non esiste la cittadinanza mondiale - Non esiste la cittadinanza del mondo!
La cittadinanza esiste soltanto legata alle varie città, ai vari paesi, ai vari stati.
L'idea della cittadinanza mondiale è come quella funesta secondo cui la proprietà è un furto;
oppure come quella, altrettanto funesta, che la terra sarebbe in ogni sua parte indistintamente di tutti;
o come quella che le religioni sono tutte uguali e che gli idoli di ogni religione sono D-o;
o come quella che il terrorista assassino Maometto, fondatore del nazismo maomettano sia stato un santo, un uomo buono paragonabile all'ebreo Cristo e che l'Islam è una religione/ideologia politico religiosa che migliora l'umanità, che diffonde l'amore, la pace e la fratellanza.


Niente felicità a spese degli altri, sopratutto usando l'inganno, la violenza, la menzogna.
Tutti quelli che vivono manipolando i Diritti Umani Universali, affermando quelli falsi e negando quelli veri, sono a favore degli "ultimi o presunti ultimi" e dei "profughi veri o falsi" o "migratori per necessità o per piacimento". Gran parte dei Diritti Umani Universali sono Diritti Civili e Politici che si possono esercitare e pretendere soltanto nel proprio paese e non in casa d'altri. Non esiste il diritto di andare in un paese altrui per avere una casa e un reddito "umanitario" a spese di quel paese e dei poveri e dei bisognosi di quel paese e a spese di tutti coloro che in quel paese lavorano e generano il bene e le risorse pubbliche di quella comunità.

Non c'è peggior razzista e criminale al mondo di chi manipola i diritti umani universali, affermando quelli falsi e negando quelli veri.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Migrare e non, accogliere e non, diritti e doveri

Messaggioda Berto » mar feb 28, 2017 11:56 am

La proprietà non è un furto e nemmeno lo è la parziale e sovrastimata ricchezza dei paesi europei e occidentali.


La proprietà non è un furto e un male ma un bene prezioso e rubare non è un bene ma un male.
viewtopic.php?f=141&t=2495
https://www.facebook.com/alberto.pento/ ... 8096298944


Da Abramo Lincol
"Non puoi promuovere la fraternità fra gli uomini incoraggiando l'odio di classe (aggiungo io; odio sociale, etnico e tra le nazioni e le aree continentali del mondo e l'odio religioso). Non puoi aiutare i poveri distruggendo i ricchi. Non puoi rafforzare i poveri indebolendo i ricchi. Non puoi aiutare il lavoratore buttando giù colui che lo paga. Non puoi portare prosperità scoraggiando il risparmio. Non puoi stare fuori dai guai spendendo più di quello che guadagni. Non puoi costruire forza di volontà e coraggio togliendo all'uomo iniziativa ed indipendenza, Non puoi aiutare permanentemente gli uomini facendo per loro quello che loro dovrebbero fare per loro stessi."
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Migrare e non, accogliere e non, diritti e doveri

Messaggioda Berto » mar feb 28, 2017 12:18 pm

Non esiste alcun obbligo e dovere ad accogliere e ospitare chi non possiamo, non vogliamo, chi non ci rispetta e non ci ama e chi non ci è in alcun modo compatibile.

...


Si considerino gli errori fatti dai vari paesi occidentali ed europei nell'accoglienza degli islamici o mussulmani o nazisti maomettani: Francia, Gran Bretagna, Belgio, Olanda, Germania, Scandinavia e quel che accade ...

si consideri l'errore fatto dal Libano cristiano ad accogliere i rifugiati palestinesi islamici che hanno provocato guerre civili e il rischio di esodo o scomparsa per tutti i cristiani libanesi;

si consideri l'errore fatto dalla Giordania ad accogliere i palestinesi: https://it.wikipedia.org/wiki/Settembre ... _Giordania

si consideri come nei paesi islamici Egitto, Arabia, Emirati, Kuwait, ecc. vi sia un rifiuto ad accogliere i mussulmani che scappano dalla Siria e dall'Irak;

si consideri come nei paesi indù e buddisti non siano graditi i migranti islamici;

si consideri come per Israele l'accoglienza dei palestinesi come cittadini israeliani sarebbe la morte di tutti gli ebrei e la fine di Israele;

si consideri come ovunque nella storia dell'Islam, ove siano giunti i nazisti maomettani tutti i diversamente religiosi siano stati cacciati e depredati, uccisi/sterminati o ridotti in schiavitù o costretti alla conversione all'Islam; infatti in tutti i paesi islamici non esistono più zoroastriani, ebrei e cristiani, a parte in pochi paese enclavi oppresse di poche migliaia di persone.


Nella storia dove è arrivato l'Islam è poi sempre avvenuta la guerra civile e religiosa e lo sterminio di tutti i diversamente religiosi e pensanti
viewtopic.php?f=188&t=1895
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Migrare e non, accogliere e non, diritti e doveri

Messaggioda Berto » mar feb 28, 2017 12:35 pm

A l'Africa e agli africani non dobbiamo nulla
viewtopic.php?f=194&t=2494
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Migrare e non, accogliere e non, diritti e doveri

Messaggioda Berto » mar feb 28, 2017 12:41 pm

Non esiste alcun dovere umano e cristiano ad accogliere chi ci può fare del male o chi ci fa del male;
specialmente chi può far del male alle nostre famiglie, ai nostri figli, alla nostra gente, alla nostra comunità e che non rispetta la nostra cultura, le nostre tradizioni;
che ci deride, disprezza, odia e che per sua inciviltà e tradizione criminale politico-religiosa ci vuole sottomettere e ridurre in schiavitù, convertire o sterminare.

Non ha alcun senso ragionevolmente umano il procurarsi del male e il procurarlo anche ad altri, alla propria comunità, per amore di una fede religiosa come il cristianismo o per il fanatismo di farsi martirizzare, ed in ciò non vi sarebbe nulla di umanamente e di spiritualmente edificante ma tutto sarebbe invece universalmente riprovevole, assurdo e condannabile.


La peggio morte, morire martire per un idolo
viewtopic.php?f=201&t=2180

Nella storia dove è arrivato l'Islam è poi sempre avvenuta la guerra civile e religiosa e lo sterminio di tutti i diversamente religiosi e pensanti
viewtopic.php?f=188&t=1895

L'Islam è il nazismo maomettano? Sì!
viewtopic.php?f=188&t=2274

Islamofascismo, nazislam e razismo islamico
viewtopic.php?f=188&t=1875
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Migrare e non, accogliere e non, diritti e doveri

Messaggioda Berto » gio mar 02, 2017 12:02 am

Speculazioni politiche ed economiche sul fenomeno "invasione di rifugianti e di migranti clandestini"
viewtopic.php?f=194&t=1808

Conferma da Frontex: "Le Ong recuperano immigrati in Libia solo per guadagnarci"
Per Fabrice Leggeri, numero uno dell'agenzia europea, le operazioni di soccorso effettuate sostengono le azioni delle organizzazioni criminali e dei trafficanti
27 Febbraio 2017

http://www.ilpopulista.it/news/27-Febbr ... narci.html

Il numero uno di Frontex, Fabrice Leggeri, ha criticato le Ong che soccorrono gli immigrati a largo della Libia, sostenendo che questo comportamento incoraggia il traffico di esseri umani e che le organizzazioni collaborano in modo negativo con la polizia. In un'intervista pubblicata lunedì dal quotidiano tedesco Die Welt, Leggeri sostiene che "sarebbe necessario rimettere in discussione le attuali misure di salvataggio a largo della Libia", perché "il 40%" dei soccorsi sono effettuati da imbarcazioni private". Per il capo dell'agenzia europea per il controllo delle frontiere bisogna "evitare di sostenere le azioni delle organizzazioni criminali e dei trafficanti in Libia, aiutando i migranti sempre più vicino alle coste libiche".

Una strategia di questo genere "consente ai trafficanti di caricare ogni giorno sempre più immigrati su imbarcazioni inadatte, senza acqua e carburante". Leggeri ha anche criticato il fatto che alcune Ong "cooperano in modo negativo" con i guardiacoste, carpendo informazioni sulle partenze per poterci guadagnare. Il loro intervento "rende più difficile per le autorità di sicurezza europee, avere informazioni sulle reti dei trafficanti attraverso le interviste con i migranti e di aprire indagini di polizia". Frontex aveva già criticato molto duramente le organizzazioni non governative in un rapporto pubblicato a dicembre, accusandole di possibili collusioni con gli organizzatori delle partenze dei clandestini dalle coste libiche.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30511
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Prossimo

Torna a Migranti, rifujanti o axilanti, clandestini, invaxori

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron