Istria, Istro, Dniester, Nistro

Re: Istria, Istro, Dniester, Nistro

Messaggioda Berto » ven lug 17, 2015 9:54 am

Trieste, Tergeste
viewtopic.php?f=45&t=330
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30865
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Istria, Istro, Dniester, Nistro

Messaggioda Berto » sab feb 13, 2016 8:01 pm

Tavola peutigeriana

http://www.istrapedia.hr/ita/494/tavola ... /istra-a-z

Tavola peutigeriana (lat. Tabula Peutingeriana), copia medievale di una rielaborata carta geografica romana dell'inizio del III sec. Si presume che per la redazione l'autore abbia usato quale modello la carta geografica di Agrippa.

La copia è stata compilata nel XII-XIII sec., e prende il nome da Conrad Peutinger (1465 - 1574), umanista tedesco che è stato il primo a studiarla e a curarne la redazione. Conservata a Vienna, consta di 11 fogli di pergamena della lunghezza complessiva di 6,75 m per 34 cm di altezza. La mappa completa rappresenta, in una fascia ristretta, un territorio molto vasto dall'Oceano Atlantico all'Oceano Indiano, e presenta città, aspetti geografici (catene montuose e montagne, fiumi), strade e stazioni, in colori diversi, cosicché i dati sono molto addensati. L'Istria, definita Isteria, viene rappresentata come una penisola, con sei vignette e le località: Aquileia, Fonte Timavi, Tergeste, Parentio, Quaeri, Siluo, Pola, Portus Flanaticus, fl. Arsia, Alvona e Tarsatica, e con le isole Sepomaia, Ursaria, Pullaria. Accanto ai termini Tergeste (Trieste) e Alvona (Albona) non ci sono le vignette dei centri abitati, cosicché la posizione delle altre probabilmente non coincide con la realtà, però le relazioni tra questi, soprattutto le distanze segnate in miglia lungo le linee rosse rappresentanti le strade, non presentano grandi deviazioni da quelle reali.

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... %C3%A8.jpg
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30865
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Istria, Istro, Dniester, Nistro

Messaggioda Berto » sab feb 13, 2016 9:36 pm

ARCHEOLOGIA DEI PAESAGGI COSTIERI IN ISTRIA: IL PORTO ROMANO DI SALVORE
http://www.academia.edu/11398304/Archeo ... reliminari

???
Etimi Istriani
http://www.academia.edu/10526583/Etimi_Istriani
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30865
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Istria, Istro, Dniester, Nistro

Messaggioda Berto » gio nov 24, 2016 9:52 pm

On fiłon de facebook

https://www.facebook.com/IstriaTerraMia ... 7442087544

L'Istria no la xe mai stà taliana: la jera de li Istri (o istroiliri) dapò la xe sta domegnà dai celti, envaxa dai romani, po la xe pasà soto Bixansio e podopo la xe stà domegnà dai xermani (Longobardi e Franki), Parearcà de Akileja ... pì tardi le xe stà, drio la costa, domegno venesian ma mai stà taliana mai. La xe stà envaxa e ocupà dai taliani ke li ghe n'à fato de aio, ke metà basta, sti onti ke li ga envaxo la Greça e la Jugoxlavia.


Alex Lariete https://www.facebook.com/alex.lariete.90?fref=ufi&rc=p
Posso dirte na roba brutto onto dee caenee ?? Bifolco ignorante e boaro che non te si altro !!! RITORNA AL TUO POSTO !!! Lavati la bocca! !!!!! Guai a te parlare ancora così della mia terra !!!!!!!!!! Ignorante !!!!!!


Alberto Gambino
L'italianità non dipende o meno da una forma di governo che controlla un dato territorio. La corrente "Repubblica italiana" controlla una parte d'Italia e coincide parzialmente - ma potrebbe anche non essere così, vedasi Corsica "francese" - con la regione fisica italiana. La penisola istriana è ITALIANA a tutti gli effetti, culturalmente, geograficamente ed etnicamente. Già Dante, ai tempi degli Stati italiani, logicamente conveniva come l'Italia - geografica - avesse il suo termine orientale nel Quarnaro. È la riprova più evidente di come, in periodi in cui - fortunatamente - la cosiddetta unità nazionale (unità massonica sarebbe meglio chiamarla) non si sapeva nemmeno cosa fosse ma il concetto d'Italia era come dovrebbe essere, ben chiaro a tutti. L'Istria è italiana, come aggettivo, non come forma governativa. Potrebbe essere tibetana governativamente, sempre italiana rimarrebbe. Gli Istri erano un popolo italico, come i Liguri, i Cimbri, gli Umbri, i Latini ed i Messapi. L'Istria e la Dalmazia, non sono nate slave. Sono terre a tutti gli effetti inerenti alla regione fisica italiana. Questo che piaccia o no è così, e non può essere altrimenti.


Alberto Pento
Alberto Gambino: quanta confusione, quanta ignoranza, quanta presunzione, quante idiozie: i Cimbri non erano e non sono italici (né quelli di epoca romana che erano germani del nord, né quelli di epoca medioevale che erano germani del sud), come non lo erano e non lo sono gli Istri, come non lo erano e non lo sono i Venetici e tanti altri tra cui i Messapi, i Reti, gli Etruschiu, i Celti, i Sardi, i siculi ...
Dante tra le tante allucinazioni o visioni aveva anche questa della regione fisica italiana estesa al Quarnaro.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30865
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Re: Istria, Istro, Dniester, Nistro

Messaggioda Berto » gio mar 23, 2017 10:40 pm

Immagine
http://www.filarveneto.eu/wp-content/up ... /istro.jpg

Cfr. col nome Iteru

https://it.wikipedia.org/wiki/Nilo

La parola Nilo (in arabo: 'nīl) proviene dalla parola greca Neilos (Νειλος), che significa valle del fiume.
Nella lingua egizia, il Nilo è chiamato iteru, che significa grande fiume, rappresentato dai geroglifici mostrati a sinistra (letteralmente itrw). In lingua copta, le parole piaro o phiaro che significano il fiume (lett. p(H).iar-o il.canale-grande) provengono dallo stesso nome antico.
Prima l'uomo poi caso mai anche gli idoli e solo quelli che favoriscono la vita e non la morte; Dio invece è un'altra cosa sia dall'uomo che dai suoi idoli.
Avatar utente
Berto
Site Admin
 
Messaggi: 30865
Iscritto il: ven nov 15, 2013 10:02 pm

Precedente

Torna a Łengoa istroveneta e istriani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron